PERCHE’ IL CICLISTA VA RIEDUCATO?

2 544

Perchè la bici è alla portata di tutti, ma non tutti sono a conoscenza dei principali doveri da rispettare quando la usano. Voglio elencare 5 comportamenti completamente sbagliati e ormai usuali nella vita di tutti i giorni perchè questa venerazione per le regole diventa spesso un ostacolo per chi inizia ad usare la bicicletta, ma solo rispettandole potremo davvero reclamare dei diritti.

IMG_20171021_125759

  1. Passare col rosso è certamente il più grande tabù per tutti noi umani, adoratori delle regole.
  2. Pedalare in direzione contraria al senso di marcia delle auto è una delle strategie migliori da adottare per la propria sicurezza…(?)
  3. Pedalare al centro della carreggiata è in aperto contrasto con le prescrizioni del Codice della Strada e può risultare senza dubbio  fastidioso per gli automobilisti.
  4. Chiacchiere da bar.. si ma in mezzo alla strada e in gruppo
  5. Tutti sappiamo quanto sia importante per un automobilista mantenere la distanza di sicurezza da un velocipede , ma evidentemente per il velocipede la distanza di sicurezza non esiste .

La bicicletta ha tantissime peculiarità quali la mobilità sostenibile, lo sport, il divertimento, l’aggregazione ma anche filosofia di vita , è un mezzo di trasporto versatile ed ecologico . Tuttavia Per il C.d.S. (Codice della Strada) la bicicletta, o meglio, il velocipede è considerato a tutti gli effetti un veicolo e come tale, ha gli stessi diritti e doveri quando circola su strada.

Inoltre il ciclista è moralmente implicato, non può permettersi di inquinare gettando cartacce a terra, come non può pensare di passare con il semaforo rosso e dominare le strade. Per questo e per tanto altro il ciclista “va rieducato” per arrivare a correggere anche tutti quei comportamenti sbagliati degli automobilisti: non dimentichiamoci che un automobilista è prima di tutto un ciclista!

IL CAMBIAMENTO SIAMO NOI. SIATE CONSAPEVOLI E SIATE RESPONSABILI!

 

2 Commenti
  1. ANTO' dice

    CONCORDO APPIENO CON LA DESCRIZIONE DEI CINQUE PUNTI…..MOLTO SPESSO NOI CICLISTI CI ARRABBIAMO CON GLI AUTOMOBILISTI E SIAMO I PRIMI A NON RISPETTARE LE REGOLE BASILARI DEL CODICE DELLA STRADA

  2. Lucia dice

    GRAZIE MILLE 🙂

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.